SICUREZZA DEL PIAVE. GRAVE DI CIANO (TV). ASSESSORE ALL’AMBIENTE INVIA QUARTO SOLLECITO AL MINISTRO. “GOVERNO DICHIARI SE INTENDE PROCEDERE COL PROGETTO DEL BACINO DI LAMINAZIONE”

 

Venezia, 4 mar – L’assessore regionale all’ambiente ha inviato una nuova lettera al ministro dell’ambiente, sollecitando una risposta chiarificatrice sulle intenzioni del Governo relativamente al piano stralcio per la sicurezza del fiume Piave, in particolare per quanto concerne il progetto del bacino di laminazione previsto in località Grave di Ciano, nel Comune di Crocetta del Montello (Treviso).
Il nuovo sollecito segue l’incontro del 19 febbraio, convocato dai Prefetti di Treviso e Venezia, che ha visto riuniti intorno ad un tavolo tutti i soggetti istituzionali coinvolti nel progetto del bacino di laminazione. Ma, soprattutto, fa seguito alle precedenti lettere inviate dall’assessore regionale all’ambiente il 23 gennaio, 28 gennaio ed il 10 febbraio scorsi. Lettere che non hanno ricevuto, ad oggi, riscontro alcuno.
L’assessore all’ambiente della Regione del Veneto nella nuova missiva sottolinea l’importanza, sottolineata da tutti i soggetti presenti al tavolo, di essere informati e di avere una “risposta, divenuta oramai improcrastinabile, per sapere se ci sia o meno il sostegno del Governo in merito all’intervento inserito nel Piano Stralcio per la sicurezza del basso e medio Piave ‘Grave di Ciano’ predisposto dall’Autorità di Bacino”.