Alberto Stefani: Boschi ha sempre ignorato disabili

(ANSA) – ROMA, 7 AGO – “Capiamo perche’ Maria Elena Boschi si sia tanto agitata oggi in aula: da ex sottosegretario..con delega alle pari opportunita’ le uniche pari opportunita’ di cui si e’ occupata sono state quelle di immigrati e associazioni Lgbt, dimenticando totalmente gli oltre 4 milioni di cittadini disabili suoi connazionali. Del resto si capisce perche’ il Pd renziano – proprio nel periodo in cui Maria Elena Boschi era nella compagine di governo – abbia piu’ che dimezzato il suo patrimonio di consensi”. Cosi’ il deputato della Lega Alberto Stefani rispondendo alle considerazioni della collega Pd Boschi oggi in aula nel corso della discussione sul dl ministeri.
“Per la prima volta nella storia una forza politica, la Lega, per intuizione del proprio leader Matteo Salvini, ha dato rappresentanza istituzionale unitaria al mondo della disabilita’, dando giustizia a oltre 4milioni di persone e a 13 milioni di famiglie fino ad oggi dimenticate.
Ho gia’ avuto modo di collaborare col ministro Fontana che si e’ dimostrato persona attenta e sensibile alle tematiche e alle proposte, in particolare all’idea di istituire la figura dello studente caregiver, per aiutare tanti ragazzi che oggi si dividono tra la cura dei familiari e lo studio. Il dicastero da lui rappresentato e’ un’occasione storica per il Paese e ha gia’ dato i primi frutti con il riordino di deleghe alla disabilita’ oggi frammentate tra diversi ministeri e l’imminente partenza di una squadra di tecnici legislativi, persone con disabilita’, docenti ed esponenti del mondo associativo pronti a fornire risposte a milioni di cittadini e famiglie”.